Cake pops

cake pops

Se pensate ad un dolce scenografico, non possono non venirvi in mente questi fantastici bonbon.

Si chiamano cake pops perché si tratta di piccole palline di torta, infilzate su degli stecchini, proprio come se fossero dei leccalecca, ma mooolto più gustosi!

Dato che il piccolo nipote Lorenzo (d’ora in poi Lollo) ha deciso di organizzare (si, proprio lui di sua spontanea volontà) il party per il suo primo compleanno, ha gentilmente affidato a me la preparazione dei cake pops.

Sono sicuramente dolci di grande effetto e adatti a tutte le occasioni, infatti si possono personalizzare con le granelle più disparate: dai corallini colorati, alle codette, agli smarties, fino ai cuoricini, magari per San Valentino!

Versatili, divertenti e soprattutto buoni! Vediamo come si preparano!

Ingredienti

  • Farina 100g
  • Uova 2
  • Zucchero 100g
  • Aroma a vaniglia
  • Colorante azzurro
  • Mezza bustina di lievito per dolci
  • Burro 80g
  • Cioccolato fondente 200g
  • Codette e corallini colorati

Procedimento

Come potete notare dagli ingredienti, si tratta di un classicissimo pan di spagna (ricetta qui) a cui vengono aggiunti semplicemente del colorante e un aroma a vaniglia.
Trattandosi di una festa per bambini vi consiglio di usare colori tenui, come l’azzurro per un maschietto e il rosa per una femminuccia.
Nel caso di San Valentino, invece, potrete colorare il pan di spagna di rosso che con il marrone scuro del cioccolato fondente, risalterà ancora di più.
Insomma, avete capito che potete dare un tocco di colore alla vostra base.
Ma, aggiungendo degli aromi o degli sciroppi al pan di spagna, potete scegliere anche il sapore che più vi aggrada.

In ogni caso, cominciamo a fare il pan di spagna.
Con questa dose otterrete circa 20 cake pops.
Separate i tuorli e gli albumi delle due uova.
Montate gli albumi a neve ferma e da parte, montate anche i tuorli con lo zucchero.
Quando il composto sarà ben denso, aggiungete poco a poco la farina in cui avete setacciato il lievito.
Otterrete un composto piuttosto denso.
Ora potete colorarlo col colorante che preferite: io consiglio di usare quello liquido o in gel, o l’impasto si indurirebbe ulteriormente.
Aromatizzatelo come più vi piace e finalmente incorporate gli albumi poco a poco, mescolando sempre dall’alto verso il basso.

Foderate una tortiera da 20cm con della carta da forno e versate il composto all’interno.
Cuocete per circa 20 minuti a 180° e controllate con uno stuzzicadenti se l’interno è abbastanza cotto.

Lasciate raffreddare la torta sfornata fuori dalla teglia.
Con un coltello ben affilato, togliete i bordi troppo cotti.

Ora è il momento di tornare bambini! Affondate le mani nella torta e sbriciolatela in minuscole briciole.

Quando avrete ottenuto una sorta di sabbiolina, aggiungete il burro a temperatura ambiente e continuate ad impastare.
Vi consiglio di inserirne poco alla volta e regolarvi fino a quando l’impasto non sarà malleabile, proprio come la plastilina con cui giocano i bambini.

Questo serve a rendere la pasta malleabile, così da poter formare delle simpatiche palline.

Lasciate l’impasto in frigo per almeno 20 minuti prima di lavorarlo o rischiate che il burro, troppo morbido, comprometta la compattezza dei vostri pops.

Una volta rassodato, procuratevi dei bastoncini da leccalecca (potete trovarli nei negozi di articoli per pasticceria o cake design) e decorateli a vostro piacimento.
La madre del piccolo Lollo me li ha abbelliti con dei fiocchetti verdi ed azzurri.

Ora arriva il momento delicato: la composizione!

Formate delle palline piuttosto piccole (foto), in modo che ne vengano circa 20.
Inzuppate la punta dei bastoncini nel cioccolato sciolto a bagnomaria e infilzatela in ogni pallina, facendo attenzione a compattarla nel contempo.

Avete visto quanto sono carini??
Non perdiamoci in sentimentalismi, mettiamole subito in frigo e lasciamole lì per qualche ora.
Potete anche dimezzare i tempi, lasciandole un’oretta in freezer.

Mentre loro riposano al freddo, voi sciogliete in microonde o a bagno maria del cioccolato fondente e al suo interno aggiungete un piccolo cubetto di burro (trucco di Loredana) che luciderà la cioccolata e la renderà più fluida.

Uno ad uno, (non toglieteli dal frigo tutti insieme o rischiano di ammorbidirsi troppo) ricoprite di cioccolata i vostri pops.
Io ho preferito non inzupparli direttamente nel cioccolato o rischiano di perdere la testa.
Aiutandovi con un cucchiaino, fate colare una cascata di cioccolato fuso su ogni pallina, mantenendola per lo stecchino, leggermente inclinata.

Prima che il cioccolato asciughi, colatene l’eccesso e aggiungete le praline che più preferite.

Come avete potuto notare, sono molto scenografici e attirano tutte le tipologie di ospiti, grandi e piccini!

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento