Mostaccioli di Natale

Mostaccioli

Adoro il Natale per l’albero, le luci e i profumi.
Ma amo, adoro, desidero il Natale per la presenza di quella serie di dolcetti, quali: roccocò, mostaccioli e susamielli.

Mostaccioli

Oggi, per la prima volta voglio provare a fare l’unico dei tre che nessuno nella mia famiglia ha mai provato a fare: i mostaccioli.

La ricetta è semplicissima, ci va di tutto un po’.
L’importante però è la cottura e la glassatura, per cui si richiede un minimo di attenzione in più.

Ingredienti

Farina 300g
zucchero 150g
latte 120g
cacao amaro 25g
Marmellata (qualsiasi) 1 cucchiaio
Ammoniaca 1g
Noce moscata, una spolverata
Cannella 1 cucchiaino
Cioccolato per glassa 500g
liquore strega 1 “tappo”

Procedimento

Unire alla farina tutti gli ingredienti tenendo da parte il latte.
Prima aggiungere lo zucchero, le spezie e l’ammoniaca.
Poi aggiungere il liquore e la marmellata.
La marmellata potete sceglierla a vostro piacimento. Il gusto non si sentirà e non spiccherà uno piuttosto che l’altro.
L’unica accortezza che vi chiedo è quella di scegliere una marmellata non in pezzi, così che possa amalgamarsi per bene.
Adesso potete aggiungere il latte che avete fatto leggermente intiepidire.
Mescolate tanto con la frusta a gancio finché non otterrete un impasto ben sodo e malleabile.

Stendetelo su una spianatoia con della farina e formate dei rombi, strisciando la rotella per la pasta prima in orizzontale e poi in verticale.
Potete scegliere la grandezza che volete, ne esistono di tutte le misure.

Posizionarli non molto distanziati su una teglia foderata di carta da forno e infornarli in forno caldo a 180° per circa 20 minuti.

Fate raffreddare.

A bagno maria sciogliete la cioccolata da copertura, e, aiutandovi con una griglia appoggiata su di un piatto per far colare la cioccolata in eccesso, glassate i mostaccioli.

Fateli raffreddare un paio d’ore e il gioco è fatto!

Buonissimi dolci natalizi, ideali anche da regalare.

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento