Treccia rustica ai salumi

rustico

I rustici hanno molte forme diverse e molti ripieni alternativi.
Oggi vi propongo un classico dei classici: il ripieno salumi e formaggi, ma in veste diversa.
Infatti intreccerò l’impasto e formerò una treccia rustica ripiena di bontà.

Ingredienti per la pasta

  • Farina 200g
  • Acqua 70ml
  • Lievito 4g
  • Un cucchiaino di zucchero
  • Sale 1/3 di cucchiaio

per il ripieno

  • Salumi misti (Salame, mortadella)
  • Formaggi misti (provola, scamorza, Emmental)

Procedimento

Per cominciare, dovete preparare un’ottima pasta di pane.
Sciogliete il lievito nell’acqua e aggiungete anche un cucchiaino di zucchero per attivare la lievitazione.
Versate la farina ed il sale in una scodella e cominciate ad impastare aggiungendo acqua.
Se ce ne sarà bisogno, aggiungetene ancora, ma in linea di massima cercate di farla assorbire tutta in modo che la pasta non risulti né troppo morbida né dura.

Lasciatela lievitare per almeno un’ora e mezza e fatene raddoppiare il volume.

Una volta bella gonfia, stendetela con le dita sul piano da lavoro in modo da ottenere un rettangolo abbastanza sottile.

Ricavatene tre rettangoli uguali.

Preparate il vostro ripieno: tagliate i salumi e poi i formaggi e posizionateli al centro di ogni rettangolo.

Chiudete i bordi dei rettangoli e formate delle salsiccette.
Allungatele bene una volta chiuse: ormai il ripieno non potrà fuoriuscire dato che sono sigillate.

Ottenuti tre cilindri, incollate la parte iniziale con un dito bagnato d’acqua e cominciate ad intrecciare.
Fate lo stesso anche con i lembi finali.

Avrete ottenuto una bellissima treccia ripiena di salumi.

Non vi resterà che lasciarla crescere per almeno un’altra mezzora, così da far riassestare la pasta.
Spalmate la parte superiore con dell’olio d’oliva.

Accendete il forno a 200° e infornate una volta caldo.
Quando, dopo circa 20 minuti, la treccia sarà quasi completamente cotta, alzate la temperatura a 220/240° e lasciate dorare.

Ecco pronta la vostra brioche rustica a forma di treccia.
E’ una vera bontà per gli occhi e per il palato.

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento