Moussaka

moussaka

La moussaka è un tipico piatto greco.
Non pensate subito ad un enorme quantitativo di cipolla e aglio, anzi, questo piatto è veramente delicato, anche se tutti gli ingredienti sono praticamente fritti (besciamella a parte).

La prima volta che l’ho assaggiata non ero in Grecia, ma è stata una delle prime cose cucinate dal buon Marco (quando aveva ancora pazienza).
Era buonissima, ma leggermente troppo formaggiosa.

Oggi la rifaccio io, e cercherò l’equilibrio di sapori perfetto.

Ingredienti

  • Carne tritata di manzo e agnello 500g
  • Melanzane 800g
  • Patate 3 grandi
  • Besciamella 1/2l
  • Sale
  • Pepe
  • Noce moscata
  • Cannella
  • Vino bianco
  • Trito per soffritto

Procedimento

La cosa più lunga, è la preparazione di tutti gli ingredienti. In pratica la moussaka è un’assemblaggio di ingredienti già pronti che verranno legati dalla morbidezza della besciamella, e dal calore del forno.

Cominciamo col preparare le melanzane.
Tagliatele molto sottili, con una mandolina o un’affettatrice.
Con le fette di melanzana foderate uno scolapasta (di quelli con i buchi grandi) e ad ogni strato, aggiungete uniformemente del sale fino.
Continuate così fino ad esaurimento fette e sistemate lo scolapasta in una vaschetta (che accoglierà il liquindo nero) e poggiate sulle melanzane un piattino con qualcosa di molto pesante (ad esempio i pacchi di sale).
Lasciate spurgare per un paio d’ore.

Nel frattempo sbucciate, lavate e tagliate le patate.
Sbollentatele per cinque minuti in acqua salata e poi friggetele.
Questo farà sì che all’interno la patata rimarrà morbida, mentre all’esterno si formerà una piacevole crosticina. Salatele e lasciatele riposare su della carta assorbente.

Adesso friggete le melanzane.
Scolatele bene del liquido amaro che sarà uscito.
Sciacquatele da tutto il sale, strizzatele e iniziate a friggerle.
Quando saranno finite, assomiglieranno a delle chips.
Salatele e saranno pronte per l’assemblaggio.

Preparate adesso la carne.
In una padella mettete dell’olio d’oliva, della cipolla e dell’aglio tritati.
Io ho aggiunto del battuto per soffritti per dare più sapore, ma potete anche triturare carota e sedano per fare tutto in casa.
Fate soffriggere e aggiungete la carne.
Sgranatela delicatamente mentre cuoce e aggiungete sale, pepe e un pizzico di cannella.
Fate assorbire i liquidi rilasciati dalla carne e aggiungete del vino bianco.
Portate fino a cottura.
Negli ultimi 5 minuti aggiungete un pelato e del concentrato di pomodoro, così da far colorare la carne.

Infine vi serve della besciamella.
– 500ml latte
– 50g farina
– 50g burro
– Noce moscata
– Dado da brodo
– Sale eventualmente

Prima formate una roux, sciogliendo il burro ed aggiungendoci la farina a poco a poco continuando a girare.
Quando formerà una patina oleosa sul fondo, vuol dire che sarà pronto.
Aggiungete fuori dal fuoco il latte, continuando a mescolare.
Quando sarà tutto assorbito aggiungete un cucchiaino di dado granulare da brodo (io ho messo quello naturale TEC-AL) della noce moscata e del sale se vi sembra ancora poco sapido.
Rimettete sul fuoco e fate addensare.

Finalmente avrete tutti gli ingredienti pronti.
Possiamo cominciare a costruire la nostra moussaka.

oggiate un letto di patate nella teglia che avete scelto.
Poi aggiungete uno spesso strato di carne e coprite con le melanzane.

Rifate la stessa operazione mettendo la carne e poi le melanzane fino ad esaurimento ingredienti. Proprio come se fosse una lasagna.

Chiudete la preparazione con uno spesso strato di besciamella e del parmigiano grattugiato in superficie per far formare una crosticina.

Infornate a 200° per una ventina di minuti.
Sfornate e mangiate tiepida.

Ecco pronta la vostra moussaka. Preparazioni a parte, non è niente di complicato.
Perché non provare a farla a casa vostra?

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento