Gamberi al forno

gamberi

Cucinare il pesce è sempre una cosa impegnativa.
Si sbaglia facilmente, ma, se il procedimento è giusto, il risultato è assicurato!

Oggi faremo dei morbidissimi e tenerissimi gamberoni al forno.
Li condiremo con tantissime spezie e del vino, che in cottura ammorbidirà la polpa e garantirà un sapore fantastico.

Ingredienti

  • Gamberoni 1kg
  • Vino bianco (fino a coprire)
  • Chiodi di garofano
  • Sale
  • Pepe
  • Paprika dolce
  • Garam masala (non è indispensabile)
  • Aglio 2 spicchi
  • Olio d’oliva
  • Zenzero
  • Prezzemolo

Procedimento

Da come potrete intuire dalla lista ingredienti, questi gamberoni sono molto speziati, ma vi assicuro che il procedimento è molto semplice.
Anzi, azzarderei a dire che non dovrete proprio metterci mano!

Per prima cosa, se i gamberi non sono puliti, incidete la corazza sulla parte esterna ed estraete il filo nero.
Vi consiglio di farlo, o in cottura potrebbe conferire ai gamberoni un sapore amarognolo.
Una volta puliti tutti, sciacquateli per eliminare qualsiasi residuo.

In una teglia da forno alta, poggiate gli spicchi d’aglio privati della buccia e aggiungete qualche filo d’olio.

Poggiate i gamberi in fila, fino a riempire il fondo della teglia.

A questo punto potete cominciare ad aggiungere le spezie.
In realtà è a piacere: se non avete particolari preferenze, potete seguire la mia ricetta, un po’ di tutto darà un sapore particolare.
Se invece pensate che una spezia che non ho contemplato possa starci benissimo, mettetela senza problemi.

Una volta aggiunte le spezie, aggiustate di sale, di pepe e concludete con una spruzzata di prezzemolo.

Inondate tutto con del vino bianco fino a coprire i gamberi.

Infornate a 200° e lasciate cuocere finché il liquido non si sarà asciugato.

Il risultato saranno dei gamberi morbidissimi e molto saporiti.
E, quando i vostri ospiti vi chiederanno il segreto, voi rispondetegli che è

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento