Zuppa orzo farro e asparagi

zuppa

Intuizione!
Un signore affezionatissimo ha ricevuto degli asparagi di montagna in regalo.
Avete presente? Sono quegli asparagi sottili e teneri ottimi per una frittata o un risotto.

Avevo voglia di qualcosa di caldo e di saporito e mi sono venuti subito in mente il farro e l’orzo che avevo in dispensa.
In mezz’ora avrete una zuppa casereccia degna di una baita di montagna.

Ingredienti per 4 persone

  • Farro 125g
  • Orzo 125g
  • Asparagi 100g
  • Una cipolla
  • Olio d’oliva
  • Burro
  • Brodo vegetale 500ml
  • Una fettina di pancetta

Procedimento

In un pentolino far scaldare mezzo litro di brodo vegetale.
Sciacquare l’orzo e il farro in una ciotola così da ammorbidirli.
Pulite gli asparagi prendendoli dalla testa e dal fondo; la parte in cui si spezzerà divide la porzione commestibile e l’altra troppo dura.
Spezzateli tutti in questa maniera e salvate le teste.
In un mixer aggiungete metà degli asparagi e la cipolla privata del cuore e della buccia.
Frullate tutto fino a renderlo quasi una pasta.

In una pentola dal fondo largo, far soffriggere questo trito, insieme al resto degli asparagi tagliati al coltello, con dell’olio d’oliva e un cucchiaio di burro.
Aggiungete la fetta di pancetta per insaporire (poi toglietela a fine cottura).
Quando la cipolla si sarà imbiondita, aggiungete orzo e farro e fate tostare per 3/4 minuti.

Coprite con il brodo vegetale caldo e lasciate cuocere 30 minuti.
Se necessita, aggiungete altro brodo.
Salate quando sarà quasi cotto, perché il brodo di dado tende ad essere un po’ troppo sapido.

Quando si asciugherà il liquido, otterrete una sorta di cremina.
Se non avete problemi di linea, mantecate con burro e parmigiano giusto prima di servire.

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento