Rosti di patate ripieno

rosti

Molti di voi avranno già sentito parlare del rosti di patate.
Forse non l’hanno mai assaggiato o forse pensano si tratti di un nuovo prodotto per capelli.
Ecco perché vi spiegherò passo passo come prepararne uno DA PAURA!

L’origine di questo piatto è perlopiù svizzera e quindi importata in nord italia.
Si tratta di un tortino prevalentemente a base di patate grattugiate (con la grattugia a julienne) e compattate.
L’amido contenuto nelle patate le compatterà e farà formare una gustosissima crosticina.

La mia versione prevede anche un ripieno di prosciutto cotto e formaggio per rendere ancora più invitante il vostro rosti.

Ingredienti per due persone

  • Due patate medie
  • Prosciutto cotto
  • Fette di provola
  • Sale e pepe
  • Erbe aromatiche

Procedimento

Sbucciare le patate e sciacquarle.
Grattugiarle con una grattugia a julienne e farle scolare in un colapasta per eliminare l’acqua in eccesso.
Con della carta assorbente oleare leggermente la padella dai bordi alti e compattare metà della patata sul fondo della padella. Salare, pepare e condire con le erbe che più vi piacciono.
Ricoprire di prosciutto e formaggio tralasciando i bordi e finire con il resto della patata.
Schiacciate bene con una palettina o con le mani per formare un vero e proprio tortino.

Accendere il fuoco medio e coprire con un coperchio.
Quando si sarà formata una crosticina croccante, girare il rosti aiutandosi con il coperchio e fare lo stesso dall’altro lato.
Cuocere a fiamma lenta e poi vivace per permettere la cottura anche all’interno.

Sfornare e servire calda così che il formaggio fili.

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento