Ravioli al salmone con panna e pepe rosa

salmone

In casa mia non si mangia molto pesce, soprattutto nei primi piatti.
Per evitare la consueta pasta con le vongole natalizia, ho optato per un piatto che contenesse comunque pesce, ma che lo presentasse in modo molto diverso.

Ecco perché ho pensato a dei ravioli al salmone conditi con panna, brandy e pepe rosa.
Tutti i sapori legano alla perfezione:
il salmone mantecato con del formaggio spalmabile, viene racchiuso da una sfoglia all’uovo fatta in casa; il sapore stucchevole della panna viene smorzato da un goccio di brandy e il pepe rosa (che potrete mangiare tranquillamente, perché non è assolutamente piccante) dà un tocco di esotico al tutto.

Sono stata davvero contenta di questa ricetta, quindi voglio condividerla con voi.

Ingredienti per la pasta all’uovo (5 persone)

  • Farina 400g
  • Uova 4
  • Sale
  • Olio d’oliva

per il condimento

  • Salmone affumicato una confezione da 150g
  • Formaggio spalmabile 50/60g
  • Panna da cucina una confezione
  • Pepe rosa
  • Brandy per sfumare

Procedimento

Cominciamo col preparare la pasta all’uovo.
Sappiate che quando si prepara la pasta ripiena, ci si regola diversamente con le quantità di farina, rispetto ad una tagliatella o un altro formato di pasta.
Infatti come avete potuto notare, non contiamo 100g di farina ed un uovo a testa, ma diminuiamo di almeno 100g sul totale.
Quindi se prepariamo la pasta ripiena per 5 persone, utilizzeremo 400g di farina e 4 uova.

Cominciate ad impastare partendo dalla consueta fontana in cui andrete ad aggiungere le uova, un cucchiaio di olio d’oliva e un pizzico di sale.
Formate un panetto omogeneo e relativamente morbido.
Lasciatelo riposare in frigo coperto dalla pellicola per almeno 10 minuti.

Nel frattempo preparate il ripieno:
tagliate a pezzi il salmone e mettetelo nel mixer.
Aggiungete formaggio spalmabile a cucchiaiate e frullate finché non assume una consistenza morbida e vellutata.
Salate (poco), pepate e aggiungete l’erbetta che più preferite: quella che ci sta davvero bene è l’erba cipollina, ma alcuni aggiungono anche il finocchietto.
Riempite una sac-à-poche con il ripieno e fate riposare anch’essa in frigo.

Stendete la pasta con la macchina apposita, abbastanza sottile.
Con la mia macchina per la pasta lo spessore giusto è il 6, ma regolatevi anche in base ai vostri gusti.

Formate dei rettangoli di pasta e a intervalli regolari poggiate un po’ di ripieno.

Rigirate la pasta su se stessa e coppate con un coppapasta tondo.

Infarinate un piano e fate riposare i ravioli al salmone pronti lì, in attesa di essere cotti.
Se dovete consumarli dopo qualche giorno, potete metterli su un vassoio infarinato e congelarli. Quando saranno ben freddi, potete metterli in un sacchetto per alimenti.

Quando sarete pronti a cuocerli, calateli in acqua bollente salata e fateli cuocere almeno 6/7 minuti; consiglio sempre di assaggiare per testare la cottura.

In una padella svuotate una confezione di panna da cucina e un goccio di brandy.
Fate amalgamare a fuoco lento e aggiungete infine anche del pepe rosa.

Quando i ravioli al salmone saranno cotti, scolateli e metteteli in padella.
La panna li avvolgerà e il pepe rosa darà quel quid in più.

Sono davvero buonissimi! Ottimi per un pranzo natalizio con i parenti e gli amici!

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento