Biscotti Novariso

biscotti

E’ dura dover sempre stare a guardare gli altri che mangiano dolci di qualsiasi tipo senza chiedere cosa c’è dentro, se c’è burro, se c’è latte, se c’è farina di grano, senza star lì a pensare e ripensare se ne vale la pena farsi una nottata in bianco per un morso di dolcezza.
Questi biscotti sono dedicati a tutti gli intolleranti al lattosio e al glutine e sopratutto alla mia amica Enrica che ha gioito come una bimba nell’addentare un novariso.
Mi son detta “Ci dev’essere qualcuno che ha pensato di creare dolci per tutti?!”
Beh, era ovvio: il maestro Montersino che con il suo libro “Golosi di salute” ha voluto dare a tutti la gioia del dolce a fine pasto.
I biscotti novariso sono morbidi, dolci e quello strato contrastante del cioccolato fondente che fa crock sotto i denti è favoloso.
E poi avevo quel pacco di farina di riso che proprio non avevo trovato il modo di utilizzarlo. Ne ho fatto buon uso.
E lo zucchero in granella li rende carini e dolci più che mai. Che ne dite di fare un tentativo?

Ingredienti:

  • 220 gr. di uova intere
  • 100 gr. di tuorli
  • 20 gr. di miele
  • 270 gr. di zucchero semolato
  • 375 gr. di farina di riso
  • 8 gr. di lievito chimico in polvere
  • 1 baccello di vaniglia
  • 10 gr. di Marsala secco

Per la finitura:

  • 300 gr. di zucchero in granella
  • 300 gr. di cioccolato fondente

Procedimento:

Montare le uova intere e i tuorli con lo zucchero semolato, il miele e i semi della bacca di vaniglia. Quando il composto è diventato chiaro e spumoso aggiungere la farina di riso e il lievito setacciati facendo attenzione a non smontare il composto. Aggiungete infine il marsala. Versare il composto ottenuto in un sac a poche con bocchetta liscia e formare su una teglia ricoperta di carta da forno dei ciuffetti di 10 cm di diametro leggermente distanziati tra loro. Cospargere gli spuntoncini con dello zucchero in granella e cuocere a 200° per 7 minuti.
Una volta freddi, fondere il cioccolato fondente a bagno maria e unire i biscottini novariso a due a due.

Cercavate un biscottino da mangiare al mattino senza lattosio e senza glutine? L’avete appena trovato.

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento