Crostini ricotta di bufala e alici di Cetara

crostini

Leggendo il titolo vi chiederete

ma sta Chiamatemi zia ci crede scemi?
Ci sta dando una ricetta semplicissima!

In effetti non si può parlare di vera e propria ricetta.
Si tratta per lo più di una preparazione, di un accostamento riuscito di ingredienti.

Mi piacciono molto questi crostini, perché la delicatezza della ricotta di bufala viene sottolineata dalla potenza delle alici di Cetara. Io ADORO questi due ingredienti, perché tipici di zone dove il cibo è un vero e proprio culto.

Ecco perché il loro accostamento doveva essere per forza vincente!

Ingredienti

– Baguette al sesamo
– 500g ricotta di bufala
– 200g di alici di Cetara sott’olio
– Pepe
– Sale

Procedimento

Tagliate una baguette in fette leggermente oblique e spesse 1,5cm
Abbrustolitele leggermente su una griglia calda.
Rigate solo l’esterno e mettetele da parte.

In una ciotola ammorbidite con una forchetta la ricotta di bufala e, se troppo compatta, allungatela con un goccio di latte.

Salatela e pepatela e spalmatela in modo irregolare su ogni bruschetta ormai raffreddata.

Se avete le alici sotto sale, provvedete a pulirle del sale in eccesso e mettetele sott’olio d’oliva per qualche giorno.

Al momento del servizio delle bruschette, arrotolate su se stesso un filetto di alice, come se fosse una rosa.

Poggiatelo al centro della bruschetta e servite.

Vi giuro, ne avrò mangiate una ventina da sola! 😀

 

 

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

1 commento

  1. […] Creato da Chiamatemizia !function(d,s,id){var js,fjs=d.getElementsByTagName(s)[0];if(!d.getElementById(id)){js=d.createElement(s);js.id=id;js.src="//platform.twitter.com/widgets.js";fjs.parentNode.insertBefore(js,fjs);}}(document,"script","twitter-wjs");         VAI ALLA RICETTA […]

Lascia un commento