Gelato fritto del ristorante cinese

gelato fritto

Molti anni fa, quando ero una bamboccia e mi addentravo negli spinosi meandri della cucina, rimanevo sempre stupita da quella pallina di gelato fritto che mi portavano al ristorante cinese.

Gelato… fritto… COME E’ POSSIBILE FRIGGERE UNA COSA CHE SI SCIOGLIE?

In realtà un modo c’è ed è davvero semplicissimo!
Praticamente si crea una barriera tra la pastella e il cuore di gelato; questa barriera è costituita da semplice pane bianco per tramezzini, appositamente privata del cornicione e pressata, tale da risultare un velo.

Ma non perdiamoci in chiacchiere! Riviviamo il momento in cui il cameriere ci porta la pallina di gelato fritto e noi ci riempiamo di meraviglia!

Ingredienti

  • Gelato (vaniglia o cioccolato)
  • Pane bianco per tramezzini (2 fette per pallina di gelato)
  • Acqua frizzante q.b.
  • Farina 100g
  • Zucchero a velo 2 cucchiaini
  • Un cucchiaino raso di bicarbonato
  • Vanillina

Procedimento

Munitevi di guanti e di un cucchiaio!
Preparatevi al freddo e al gelo!

Con un cucchiaio prelevate una quantità di gelato, tale da formare una sfera grande poco meno di un pugno.
Modellatela bene e formate una palla.
Avvolgetela nella pellicola da cucina e rimettetela subito in congelatore.
Esaurite il gelato continuando a depositare le palline in freezer.

Dopo due ore di attesa, il gelato sarà diventato davvero molto duro.
Estraete il pane bianco per tramezzini dalla confezione, se ha la crosta toglietela, e appiattite la fetta con un matterello.

Prendendo una pallina alla volta, avvolgetela nel pane bianco cercando di schiacciarlo quanto più possibile intorno alla pallina.
Non lasciate alcuno spazio scoperto o si scioglierà!

Riavvolgetelo nella pellicola da cucina e lasciatelo riposare una notte.
Quando siete pronti a servire il dessert, preparate la pastella versando la farina, la vanillina, il bicarbonato e lo zucchero in una ciotola e aggiungendo acqua quanto basta.
Ottenete una pastella densa e omogenea, in cui immergerete le vostre palline ricoperte.

Immergetele subito nell’olio caldo, in modo che frigga solo la pastella e cominci a sciogliersi leggermente il gelato.
Girate fino a doratura e servite con zucchero a velo  :-D.

E’ il dolce che ho servito per San Valentino. Un’idea davvero strabiliante! <3

Per ulteriori domande potete contattarmi sulla nostra pagina Facebook:

Facebookhttps://www.facebook.com/chiamatemizia

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento