Bagel

Bagel

Oggi la Zia-Casa si trasforma in una bakery, perché è tempo di bagel e ci ispiriamo ad una simpatica cuoca/volto televisivo/gran gnocca, Nigella Lawson.
Se non vi dice niente il nome, provate a guardare questa foto e ricordarvi di tutti quei pomeriggi passati su Real Time a vedere Cucina con Nigella.
Ecco, la ricetta di oggi è presa dal suo libro How to be a domestic goddess. Diciamo che per noi italiani la cucina di Nigella, che a volte pretende di spacciare spaghetti and meatballs per tipico piatto italiano, non è proprio da dea della cucina, indi per cui noi ci ispireremo a lei per una ricetta prettamente anglosassone.

Nigella Lawson

Per chi non si ricordasse cosa sono i bagel, basti ricordare alle colazioni americane che si vedono nei telefilm, dove c’è la bimba di turno che taglia in due questa ciambella, la mette nel tostapane e la spalma di una crema indefinibile sicuramente molto calorica.

Sono sicura che molti di voi abbiamo detto qualcosa del tipo

Ah! Quelli sono!

e questo mi rende molto molto soddisfatta della mia capacità di rendere l’idea.

Ma, come al solito, ci stiamo perdendo in chiacchiere. Quindi, impastiamo!

Ingredienti

  • Farina manitoba 250g
  • Acqua tiepida 125g
  • Lievito di birra 3,5g
  • Zucchero 1/2 cucchiaio
  • Olio EVO 1/2 cucchiaio
  • Sale 1 cucchiaino
  • Miele 1 cucchiaino

Procedimento

Prima di cominciare a sporcarvi le mani, fate sciogliere il cucchiaino di miele ed il lievito in 50g di acqua tiepida (tolti dal totale della ricetta).
Attendete 10 minuti affinché il lievito si attivi.
Da parte versate la farina, lo zucchero ed il sale in una planetaria.

Scaduti i dieci minuti di attesa, versate il composto a base di lievito nelle polveri e mescolate.
Aggiungete il 1/2 cucchiaio di olio d’oliva e la restante acqua.
Potrebbe succedere che l’impasto risulti troppo molle, quindi dosate bene l’acqua e versatela poco a poco.

Verrà fuori un impasto molto colloso ma lavorabile con le mani.
Fate una pagnotta e sistematela in una ciotola oliata, e, coperta di pellicola trasparente, riponetela in un posto chiuso senza sbalzi di temperatura (ad esempio un forno).

Al raddoppio della pasta, formate un salsicciotto e dividetelo prima in due parti e poi in altre 2.

Aiutandovi con i palmi delle mani, formate delle palline di egual misura.

Con un dito, incavate un buco al centro della pagnotta e ruotate, per farlo allargare.
Badate bene a non farlo troppo stretto o in cottura si chiuderà (Bakeoff docet).

Lasciate riposare le ciambelle per circa 20 minuti sotto un panno di cotone.

Nel frattempo fate scaldare una pentola ben larga piena di acqua e due cucchiai di zucchero.
Non appena sarà calda, poggiatevi due bagel alla volta e fateli cuocere 30 secondi per lato.

Scolateli su una teglia foderata di carta da forno.

Fate riscaldare il forno a 180°, spennellate i bagel con del tuorlo d’uovo e i semini che più vi piacciono e infornate per 20 minuti, fino a doratura completata.

l risultato saranno delle ciambelle che potrete usare come un vero e proprio pane.
Potrete condirle con i vostri alimenti preferiti, sia dolci che salati.

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento