Panini al basilico

basilico

La panificazione è una cosa che tutti possono fare comodamente a casa propria.
Basta solo un po’ di conoscenza del lievito e delle farine ed il gioco è fatto.
Oggi scopriremo come fare il pane, specialmente i panini al basilico.

Il basilico è uno di quei sapori che solitamente si tiene in disparte.
Vede il suo maggior utilizzo nel sugo di pomodoro e nel pesto, ma in purezza, dove altro lo vediamo?

Oggi gli diamo risalto inserendolo in questi meravigliosi panini al latte e vedremo cosa succede.

Ingredienti

  • Farina 250g
  • Acqua 150g
  • Lievito 1/4 di cubetto (5g)
  • Basilico 10 foglie medie
  • Sale 1/2 cucchiaio raso
  • Olio d’oliva 1 cucchiaio

Procedimento

Il procedimento è veramente molto facile.
Per prima cosa raccogliete le vostre foglie di basilico, lavatele una per una e mettetele ad asciugare tra due fogli di carta assorbente.

Nel frattempo in una planetaria, mescolate la farina al sale e sciogliete il lievito nel latte (tiepido, mi raccomando).

Quando si sarà sciolto il lievito, versate il latte nella farina e fate girare il gancio.
Mentre impasta aggiungete l’olio d’oliva (che non deve essere per forza pesato) e continuate ad impastare.
Se c’è bisogno di altro latte aggiungetene pure, ma con queste dosi dovrebbe venir su una pasta morbida e non appiccicosa.

Spezzettate in quadretti il basilico, MAI USARE IL COLTELLO!
Posizionatelo sulla pagnotta e impastate.
Come potete vedere, ho usato due tipi di basilico diverso: quello verde classico e quello nero (il sapore è pressoché uguale).

Posizionate l’impasto su una spianatoia e dividetelo a metà.
Dividete ulteriormente le palline risultanti e avrete i vostri quattro panini.
Questa è la dimensione che ho scelto io, in realtà potete fare anche una pagnotta intera.

Lasciate crescere queste pagnotte coperte da un canovaccio traspirante e attendete circa 1h/1h e mezza.

Il risultato saranno delle palline molto gonfie che avranno inglobato al loro interno tutto il ripieno.

I vostri panini al basilico sono pronti. Basterà riscaldare il forno statico a 200°, spennellare di olio d’oliva (o di latte, se preferite una crosticina più croccante) e infornare.

Vi accorgerete che sono pronti quando assumeranno un bel colore marroncino.

Servite con salumi o semplicemente così.
Penso possano essere definiti una delle meraviglie del mondo.

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento