Pollo al curry

Pollo al curry

Un telefilm non è rispettabile se almeno una volta a stagione i protagonisti non mangiano pollo al curry.
E siccome io sono un telefilm di altissimo livello, lo mangio spesso quasi quanto la nutella.

Ho la dispensa piena di diversi curry. Dopo una collaborazione con Cannamela, mi sono ritrovata con tantissimi tipi: piccante, poco piccante, classico e così via.

Li uso tutti! Adoro il curry, sta bene con tutto e fa molto bene al nostro organismo.

Ingredienti

Pollo 200g

Salsa di soia

Curry in polvere

Latte

Sale

Riso basmati per accompagnamento

Prodecimento

Per prima cosa mettete a bollire l’acqua dove cuocere il riso.
Di solito il curry si accompagna con il riso bianco (poco sapido) come fosse del pane.
Il riso smorzerà l’eventuale piccantezza del pollo e pulirà la bocca dal sapore troppo spiccato delle spezie.

In una padella, poi, fate soffriggere della cipolla tritata con un po’ di olio e burro.

Appena la cipolla sarà appassita e la padella sarà calda, aggiungete il pollo tagliato a cubetti e fatelo rosolare.

Questa prima cottura serve a creare una crosticina che impedirà che tutti i liquidi che andremo ad aggiungere in seguito lo rendano troppo molle.

Quando sarà ben croccante aggiungete della salsa di soia per deglassare il fondo della padella.

Badate bene che la salsa è molto salata e quindi non avrete bisogno di aggiungere altro sale.

Quando si sarà asciugato, sarà finalmente arrivato il momento di aggiungere il curry.

Dato che il composto è già molto asciutto, evitate di aggiungerlo direttamente in polvere.
Preferibilmente va sciolto in un liquido, che sia acqua o che sia latte.
Io ne ho messo un cucchiaio in un bicchiere di latte tiepido, ho girato ed ho versato in padella.

Quando il latte si sarà quasi asciugato, aggiungete una manciatina di farina così che quando sarà del tutto ristretto, il vostro pollo sarà avvolto da una cremina.
Quando sarà pronto, servire con riso bianco e buon appetito!

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento