Millefoglie al caffè

millefoglie

Sono della convinzione che ognuno di noi abbia la sua torta.
Sapete, quella torta che puntualmente chiediamo di preparare al nostro compleanno.
Quella che basta una fetta per ricordarci di quando eravamo bambini.
Quella che se volete fare un gesto davvero romantico, dovete regalarci in un’occasione speciale.

Io ce l’ho, ed è la millefoglie al caffè.
Non è una torta chissà quanto elaborata, ma vi assicuro che mettendoci cura e usando ingredienti di ottima qualità, sarà la torta più buona del mondo.

Spesso in questi anni, l’ho comprata, o comunque l’ho fatta preparare a mia madre con le sfoglie pre confezionate.
Ma da quando ho scoperto che preparare la pasta sfoglia in casa è veramente semplicissimo, il primo obiettivo che mi sono posta è stato preparare la millefoglie tutta tutta da me!

Ingredienti per 5 persone

  • Pasta sfoglia 400g
  • Tuorli 3
  • Latte 300ml
  • Caffè amaro 200ml
  • Amido di mais 50g
  • Zucchero 125g

Procedimento

Per prima cosa vi consiglio di cuocere i rettangoli di pasta sfoglia.
Se come me avete la sfoglia preparata in casa, assottigliatela dello spessore di circa 3/4mm e tagliatela in rettangoli perfetti.
Preriscaldate il forno a circa 180°.
Foderate una teglia di carta da forno e posizionate al centro della stessa, il rettangolo di pasta sfoglia.
Con una forchetta bucherellate l’intera area del rettangolo e cospargetela con abbondante zucchero semolato e zucchero di canna.
Lo zucchero semolato servirà ad addolcire la pasta, dato che è insapore, mentre lo zucchero di canna la farà caramellare e aggiungerà peso alla stessa, così che in cottura non cresca troppo.

Cuocete ogni rettangolo per circa 10/15 minuti, finché non sarà ben brunito.
Fate raffreddare all’aria, completamente.

Cominciate a fare la crema al caffè:
In un pentolino abbastanza capiente (e soprattutto antiaderente) versate lo zucchero e i tuorli e montateli.
Aggiungete l’amido e amalgamate evitando di creare grumi.

Finalmente potete aggiungere il latte e mettere sul fuoco.

Il latte va precedentemente mescolato con il caffè che non va zuccherato per evitare che il risultato finale sia stucchevole.
Mi raccomando, girate continuamente per evitare che la crema si attacchi sul fondo.

Trasferite in un contenitore freddo e mescolate continuamente per far perdere un po’ di calore.
Se dovete conservarla, vi consiglio di coprirla, una volta tiepida, con della pellicola trasparente a contatto con la crema, così da non far formare quella fastidiosa pellicola in superficie.

Ora potete passare alla composizione della torta. Questo è un procedimento molto delicato che vi consiglio di fare poco prima del servizio o la crema rischierà di ammorbidire troppo la sfoglia.

Con una sac-a-poche farcire i tre strati di sfoglia con uguali dosi di crema.
Il risultato sarà una torta perfettamente livellata, farcita ed equilibrata.
Manca solo una pioggia di zucchero a velo e la magia è fatta: la millefoglie al caffè è pronta!

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento