Olive ascolane

olive ascolane

Le olive all’ascolana sono quell’antipasto che passa sempre inosservato.
A nessuno verrebbe mai in mente di ordinare solo olive ma, magari, mangiare insieme ad un assortimento di fritturine.
Diciamo quindi che a questo piatto non viene data effettivamente l’importanza che merita.

Quindi gliela daremo noi!

Ingredienti

Olive verdi grandi

Carne tritata di maiale 50g

Carne tritata di pollo 50g

Parmigiano

Pan grattato

Uovo 1

Spezie (per condire la carne a piacimento)

Procedimento

Per prima cosa bisogna condire la carne tritata con sale, pepe e spezie varie. Io ho messo la paprika, l’aglio, la cipolla e il misto per carne. Dare una bella mescolata per far amalgamare i sapori.

Adesso arriva la parte più difficile: tagliare le olive.

Cercate di togliere tutta la polpa senza far rompere il “ricciolo” che si formerà.

E’ una cosa abbastanza difficile, perciò dotatevi di un coltellino con una punta molto sottile.
Adesso avvolgete il ricciolo d’oliva attorno ad una pallina di carne.

Impanate quindi prima del pan grattato e poi nell’uovo, ripetendo l’operazione due volte (tre, se non dovessero bastare).

Adesso è importante che abbiano una cottura relativamente lenta dato che sono ripiene di carne cruda che ha bisogno dei suoi tempi per cuocersi.

Quindi mettete un po’ d’olio in un pentolino stretto, in modo tale da immergere le olive fino a metà.

Controllate la temperatura dell’olio con un pezzetto di pan grattato e calate le olive una o massimo due alla volta, solo quando l’olio sarà caldo ma non bollente.

Nel caso notiate una cottura troppo veloce, allontanate il pentolino dal fuoco e continuate a girare velocemente le olive.

Quando avranno assunto una colorazione ambrata e soprattutto quando avranno fritto il tempo necessario per far cuocere la carne, mettetele su un foglio di carta da forno e servitele.

PS: se dovessero venirne troppe, congelatele. La consistenza e il sapore non cambieranno.

The following two tabs change content below.
Ciao! Mi chiamo Francesca, ma voi potete anche chiamarmi Zia. Mi piace cucinare, mangiare ed essere sempre con le mani in pasta. Adoro i rustici, le pizze e la pasta fatta in casa, ma in generale qualsiasi cosa che, quando la mordi, ti fa sentire felice.

Ultimi post di Chiamatemi zia (vedi tutti)

Lascia un commento